Monthly Archives

gennaio 2018

La Gagliana Grossa, storia del relitto di Gnalić

By | Conferenza, Evento
La Gagliana Grossa, storia del relitto di Gnalić

con
Irena Radić Rossi (Università di Zadar/Zara)

La nave, una galea lunga una quarantina di metri, affondò nel 1583 durante un viaggio da Venezia verso il sultanato ottomano di Murad III. Il carico era molto prezioso: pregiati vetri di Murano, collane, candelabri, lampadari, campane di bronzo, lingotti di piombo e bicchieri di cristallo e, addirittura, rotoli di seta damascata, come dono alla madre del sultano Nûr Bânû, che in realtà era una nobile veneziana!

Il relitto, situato presso lo scoglio di Gnalić, a sud di Zadar/Zara e ufficialmente scoperto nel 1967, ha restituito tutta una serie di reperti e di informazioni che consentono di ricostruire la fitta trama delle rotte commerciali nell’Adriatico.

Alle 17, la curatrice della mostra, Rita Auriemma, accompagnerà i visitatori alla scoperta della mostra. La visita è gratuita, l’ingresso alla mostra a pagamento e dà diritto a un posto riservato per la conferenza delle 18. Per info su ingressi e riduzioni vedi la pagina dedicata.

QUANDO: Giovedì 15 febbraio alle 18.00

DOVE: Auditorium del Salone degli Incanti, Trieste

TIPOLOGIA DI EVENTO: conferenza

INGRESSO: gratuito

Trincee del mare. La Grande guerra nel Nord Adriatico

By | Evento, Proiezione
TRINCEE DEL MARE. La Grande guerra nel Nord Adriatico

un documentario di Pietro Spirito e Luigi Zannini (Italia, durata 45′), terzo filmato della serie “La Frontiera Sommersa”

produzione Rai Fvg
regia Luigi Zannini

Scontri navali, incursioni, colpi di mano. Dai primi attacchi italiani alla laguna di Grado fino all’affondamento delle corazzate Wien e Viribus Unitis, la Grande guerra del Nord Adriatico vista attraverso i relitti di navi da battaglia, torpediniere, sommergibili, pontoni armati.

Con un tuffo nella grande Storia, “Trincee del mare” racconta gli sviluppi e lo svolgersi della Grande Guerra nel Nord Adriatico attraverso alcune fra le tracce e i relitti lasciati dal conflitto sul fondo del mare. Dopo oltre un anno di ricerche, immersioni, riprese a terra e subacquee, con la consulenza di storici ed esperti e l’appoggio di enti e istituzioni – dalla Soprintendenza Archeologia e Belle Arti e Paesaggio del Fvg, alla Marina militare e Guardia costiera fino ai sommozzatori della Polizia di Stato – il team della Frontiera Sommersa ha seguito – e in qualche caso scoperto – storie e vicende della Grande Guerra spesso dimenticate e nascoste in fondo al mare.

Dalla prima azione di guerra fra l’Italia e l’Austria-Ungheria – l’attacco del cacciatorpediniere Zefiro all’isola di Anfora nella laguna di Grado la notte del 24 maggio 1915 – fino all’affondamento della corazzata Viribus Unitis nella rada di Pola il 1 novembre del 1918, il documentario ricostruisce lo svolgersi dei quattro anni di combattimenti dal golfo di Venezia a quello di Trieste, dalla laguna di Grado alle coste dell’Istria, esplorando i relitti e i resti sommersi di quegli scontri. Con alcune scoperte sorprendenti, come il relitto della zattera armata posta a guardia di Grado e fatta esplodere dagli italiani in fuga dall’isola dopo Caporetto, o il pontone italiano armato affondato alle foci dell’Isonzo, o ancora i resti dell’imbarcazione austriaca carica di munizioni destinate al fronte colata a picco durante un fortunale al largo di Grado nel novembre del 1917. E, ancora, i relitti delle torpediniere italiane 88S e 5PN, dell’ U-Boot tedesco U-73, e, a terra, i ruderi delle batterie costiere.

Su tutto, il profilo e la memoria dei protagonisti di quegli eventi: da Luigi Rizzo a Gabriele D’Annunzio, dall’ammiraglio Alfred von Koudelka, comandante del Seebatallion Trieste, a Raffaele Rossetti, l’affondatore della Viribus Unitis. E poi i tanti, anonimi volti dei marinai che nelle acque dell’Alto Adriatico combatterono con abnegazione e coraggio dall’una e dall’altra parte delle “Trincee del mare”.

Alle 16.30, la curatrice della mostra, Rita Auriemma, accompagnerà i visitatori alla scoperta della mostra. La visita è gratuita, l’ingresso alla mostra a pagamento e dà diritto a un posto riservato per la proiezione delle 18. Per info su ingressi e riduzioni vedi la pagina dedicata.

QUANDO: Sabato 7 aprile alle 18.00

DOVE: Auditorium del Museo Revoltella, Trieste

TIPOLOGIA DI EVENTO: proiezione

INGRESSO: gratuito

Il relitto di Grado

By | Conferenza, Evento

con
Rita Auriemma, curatrice della mostra, e Dario Gaddi (FAS – Federazione archeologi subacquei)

Il relitto di Grado, segnalato e individuato fra 1986 e 1987, è stato oggetto di ben otto campagne di scavo che hanno portato al recupero del carico e dello scafo. Si tratta di una nave romana, il cui carico principale era costituito da salse e conserve di pesce probabilmente prodotte ad Aquileia, contenute in anfore riutilizzate di varia provenienza, e da una “campana del vetro” dell’antichità.

In occasione della mostra, è stata realizzata dal maestro d’ascia veneziano Gilberto Penzo una sezione trasversale della nave originaria, seguendo le tecniche originarie di costruzione.

Alle 17.00, la curatrice della mostra, Rita Auriemma, accompagnerà i visitatori alla scoperta della mostra. La visita è gratuita, l’ingresso alla mostra a pagamento
e dà diritto a un posto riservato per la conferenza delle 18.
 Per info su ingressi e riduzioni vedi la pagina dedicata.

QUANDO: Martedì 23 gennaio alle 18.00

DOVE: Auditorium del Salone degli Incanti, Trieste

TIPOLOGIA DI EVENTO: conferenza

INGRESSO: gratuito

Il ritorno del marinaio, di Franz Von Suppé

By | Conferenza, Evento
Il ritorno del marinaio di Franz Von Suppé

con
Adriano Martinolli D’Arcy, il musicologo Marco Maria Tosolini, Direttore Artistico, M° Petar Kovaćić, il produttore discografico Peter Ghirardini, Luca Bellinelllo e Michela Cattaruzza (Ocean), Alberto Cattaruzza (Tripmare), Renzo de Vidovich (Fondazione Dalmatica Rustia Traine)

Un incontro dedicato alla pubblicazione di un’opera che si credeva perduta del celebre Franz von Suppé, data in prima esecuzione assoluta ad Amburgo il 4 maggio 1885. L’odierna edizione discografica è la prima incisione assoluta dell’opera, realizzata presso il Teatro Nazionale di Fiume (Croazia) con il Coro e l’Orchestra del Teatro e un cast internazionale diretti dal M° Adriano Martinolli D’Arcy.

Alle 17.00, la curatrice della mostra, Rita Auriemma, accompagnerà i visitatori alla scoperta della mostra. La visita è gratuita, l’ingresso alla mostra a pagamento e dà diritto a un posto riservato per la conferenza delle 18. Per info su ingressi e riduzioni vedi la pagina dedicata.

QUANDO: Venerdì 26 gennaio alle 18.00

DOVE: Auditorium del Salone degli Incanti, Trieste

TIPOLOGIA DI EVENTO: conferenza

INGRESSO: gratuito

Il relitto di Zambratija, la barca cucita più antica del Mediterraneo

By | Conferenza, Evento
Il relitto di Zambratija, la barca cucita più antica del mediterraneo

con Ida Koncani Uhać (Museo Archeologico dell’Istria – Arheološki Muzej Istre di Pola) e Marko Uhač (Soprintendenza per i beni culturali, Ministero della cultura della Repubblica di Croazia).

Nel 2008, su segnalazione di alcuni pescatori croati di Zambratija, nell’Istria nord-occidentale, un team di archeologi subacquei fa una scoperta eccezionale: un’imbarcazione dal fasciame assemblato a cuciture, la più antica realizzata con questa tecnica tipicamente adriatica, risalente addirittura all’età del Bronzo, circa 3200 anni fa

L’imbarcazione rinvenuta a Zambratija non solo rappresenta il più antico esempio di una barca completamente cucita rinvenuta nel Mediterraneo, ma può essere considerato come l’archetipo di una delle tradizioni d’imbarcazioni cucite identificate nell’Adriatico nord-orientale.
Ce ne raccontano unicità e caratteristiche Ida Koncani Uhać e Marko Uhać del Museo Archeologico dell’Istria a Pola, che conserva l’imbarcazione, in mostra a Trieste fino al 1° maggio.

Alle 17.00, la curatrice della mostra, Rita Auriemma, accompagnerà i visitatori alla scoperta della mostra. La visita è gratuita, l’ingresso alla mostra a pagamento e dà diritto a un posto riservato per la conferenza delle 18. Per info su ingressi e riduzioni vedi la pagina dedicata.

QUANDO: Giovedì 18 gennaio alle 18.00

DOVE: Auditorium del Salone degli Incanti, Trieste

TIPOLOGIA DI EVENTO: conferenza

INGRESSO: gratuito

Nel mare dell’intimità con la curatrice Rita Auriemma

By | Conferenza, Evento
Nel mare dell'intimità

con Rita Auriemma
archeologa subacquea, direttrice del Servizio catalogazione, formazione e ricerca dell’Erpac e curatrice della mostra

L’incontro con la curatrice della mostra è un’immersione virtuale nei paesaggi d’acqua dell’Adriatico, sotto il mare e lungo la costa, che permetterà di leggere in maniera più esaustiva l’intensità degli scambi culturali e dei traffici commerciali, la specificità della costruzione navale antica, la ricchezza delle infrastrutture e il dinamismo dei paesaggi costieri, le storie degli uomini e delle donne che hanno attraversato questo mare intimo.

Alle 17.00, la curatrice stessa accompagnerà i visitatori alla scoperta della mostra. La visita è gratuita, l’ingresso alla mostra a pagamento. Per info su ingressi e riduzioni vedi la pagina dedicata.

QUANDO: Giovedì 11 gennaio alle 18.00

DOVE: Auditorium del Salone degli Incanti, Trieste

TIPOLOGIA DI EVENTO: conferenza

INGRESSO: gratuito

FORTUNA MARIS. Il mistero di un naufragio

By | Evento, Proiezione
Fortuna Maris - Nel mare dell'intimità

(Italia, 2005, 30′, HDV, col.)
di Adolfo Conti
Consulenti scientifici: Fede Berti, Livio Zerbini

Pochi anni fa, vicino a Comacchio, tornò alla luce una nave romana con il suo carico intatto. Anfore, pani di piombo, vasellame di vario genere ma anche oggetti di raffinatissima manifattura come statuine e piccoli larari.
Dal fango riemerse il corredo della vita quotidiana dei marinai: suppellettili in legno e cuoio, calzature, utensili, grembiuli e vestiti di pelle. Attraverso questi reperti perfettamente conservati, il documentario racconta la vita a bordo di una nave romana e rivela aspetti poco noti della marineria di duemila anni fa.
Archeologi e restauratori si sono trovati di fronte a diversi quesiti da risolvere: a chi era diretto il carico? Quali furono le circostanze del suo naufragio?

QUANDO: Giovedì 4 gennaio alle 18.00

DOVE: Auditorium del Salone degli Incanti, Trieste

TIPOLOGIA DI EVENTO: conferenza

INGRESSO: gratuito